frecce

Programma “Il Jazz Italiano per le Terre del Sisma” 2021

A poco più di una settimana dall’inizio de ‘Il jazz italiano per le terre del sisma’ con il Cammino Solidale che, da Camerino all’Aquila, percorrerà, a partire dal 29 agosto, a ritmo di passi e jazz, i territori colpiti dal terremoto del 2016, ecco il programma complessivo di tutta la manifestazione che, come da tradizione, si concluderà con una due giorni intensa di concerti e performance nel centro dell’Aquila.

Sfoglia qui il programma di Il jazz italiano per le terre del sisma | Cammino Solidale (28 agosto-4 settembre): https://bit.ly/3j0PGaI

Sfoglia qui il programma di Il jazz italiano per le terre del sisma | L’Aquila Balla con le Arti (4-5 settembre): https://bit.ly/3CVvWNE

“Il Jazz italiano per le terre del sisma” torna anche nel 2021 con un’edizione che rafforza l’impegno in prima linea nelle terre del cratere delle quattro regioni coinvolte – Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria – confermando il coinvolgimento e l’organizzazione della Federazione Nazionale “Il Jazz Italiano”. Il coordinamento operativo passa dall’Associazione I-Jazz – in prima linea nell’organizzazione della manifestazione dalla sua nascita – all’Associazione Jazz all’Aquila, che ne raccoglie il testimone a livello logistico e progettuale mantenendo però intatto il senso e gli obiettivi che la manifestazione persegue dal 2015.

L’evento è promosso dal Ministero della cultura, il Comune dell’Aquila-Progetto Restart il Main Sponsor SIAE-Società Italiana degli Autori ed Editori, con il contributo di NuovoIMAIE, di Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila, del MAXXI L’Aquila e ai molti partner tecnici coinvolti.

Il progetto prenderà vita il 28 agosto a Camerino con un evento musicale per poi dare inizio alla terza edizione del Cammino solidale (una settimana di concerti e trekking nel cuore delle Terre del Sisma tra le regioni sopracitate), la conclusione, come ormai da tradizione, a L’Aquila, nel centro storico, con due giornate piene di grandi concerti (4 e 5 settembre).

La direzione artistica, come successo già nel 2020, vede tre diverse voci che si sono impegnate per quasi un anno a costruire il programma delle due giornate aquilane: quest’anno, infatti, la triplice firma sul calendario è dei tre musicisti Rita Marcotulli, Paolo Damiani e Alessandro Fedrigo.

Share