Loading

Consiglio direttivo

Il Consiglio Direttivo viene rinnovato ogni 2 anni ed è composto da 9 membri. Per i primi due mandati è stato presieduto da Ada Montellanico. Per tre i anni successivi è stato presieduto Simone Graziano (già vice presidente del secondo mandato di Ada Montellanico). Sono attualmente in carica: Alessandro Fedrigo (presidente al suo primo mandato eletto dal direttivo il 20 ottobre 2021), Gianni Taglialatela (vice presidente al suo secondo mandato), Marcello Allulli, Claudio Angeleri, Anais Drago, Claudio Fasoli, Fabio Giachino, Simona Parrinello. Da marzo 2021 Michela Lombardi è stata investita del ruolo di consulente in supporto alle attività del direttivo.

Presidente

Alessandro Fedrigo

Bassista, compositore, improvvisatore, Alessandro Fedrigo ha suonato nei più importanti festival di jazz italiani e ha effettuato tournée in Usa, Canada, Germania, Austria, Finlandia, Polonia, Estonia, Ungheria, Olanda, Slovenia, Croazia, Inghilterra, Svizzera, Serbia, Lussemburgo. E’ co-leader con Nicola Fazzini di XYQuartet, con questa formazione ha registrato cinque cd in dieci anni di attività ed è stato votato dalla critica specializzata della rivista “Musica Jazz” come secondo miglior gruppo italiano nel 2014 e nel 2017. E’ il fondatore dell’etichetta discografica nusica.org e direttore artistico della rassegna di concerti SILE JAZZ che si tiene d’estate a Treviso. Nel 2020 è stato premiato dalla Federazione del Jazz Italiano per la migliore direzione artistica.

Vicepresidente

Gianni Taglialatela

Giovanni Taglialatela, sassofonista con esperienza decennale. Avvocato specializzato in diritto d’autore e del lavoro, docente esperto di legislazione dello spettacolo, materia su cui tiene masterclass e seminari in licei musicali, conservatori, oltre che in alcuni panel tematici per le più importanti associazioni nazionali del settore dello spettacolo dal vivo. Dal 1993 è componente stabile della Campania Jazz Orchestra in qualità di sassofonista baritonista e della Jazz Factory – Sax Maniacs di cui è anche co-fondatore. Nel 2018 è fondatore della Feelix Jazz Orchestra. Vari i festival e le rassegne a cui ha partecipato sia in Italia che all’estero. E’ direttore artistico del Club Daytwenty9.

Fabio Giachino

Fabio Giachino, pianista e compositore, è stato insignito da alcuni dei premi più importanti a livello Internazionale e Nazionale tra cui Premio Massimo Urbani 2011, Premio C.Bettinardi 2011, Premio speciale Bucharest 2014, “Artist in residency” presso l’Ambasciata Italiana in Copenaghen 2016. La sua visione artistica sconfina i limiti di genere, includendo elementi dell’improvvisazione jazzistica con la musica classica e la produzione elettronica in un unico linguaggio espressivo. E’ impegnato in un’intensa attività concertistica che lo ha visto esibirsi in tutto il mondo tra cui: Stati Uniti, Giappone, Canada, Libano, Russia, Nepal, Messico, Turchia, Iran, Europa. Tra le esibizioni e collaborazioni principali: R.Brecker, D.Liebman, F.Boltro, F.Di Castri, G.Murgia, P.Heral, J.Girotto, R.Giuliani.

Claudio Angeleri

Claudio Angeleri, pianista, compositore, didatta. Si è perfezionato con Mark Levine, Cedar Walton, Jaky Byard diplomandosi in jazz piano alla University of West London a pieni voti. Si è laureato in Architettura al Politecnico di Milano con una tesi sugli spazi urbani dello spettacolo. Inizia l’attività professionale nel 1974 ai più importanti jazz festival e rassegne internazionali: Umbria Jazz, Berlino, Lussemburgo, Milano, Roma, Ravenna, Iseo, La Spezia, Cagliari, Sanremo, Vicenza, Ascona, Palermo, Mantova, Lugano, Reggio Emilia, Padova, Bergamo, Clusone, Bologna, La Valletta, Torino. Tiene concerti negli Stati Uniti, Germania, Malta, Egitto, Inghilterra, Francia, Svizzera, Lussemburgo. Suona ed incide con Charlie Mariano, Steve Lacy, Jerry Bergonzi, Bobby Watson, Franco Ambrosetti, Bob Mintzer, Bob Malach, George Garzone, Herb Pomeroy, Mike Richmond, John Riley, Kenny Wheeler, Gianluigi Trovesi, Franco Cerri, Massimo Urbani, Gianni Basso, Tony Scott. Ha realizzato venti dischi in qualità di leader inclusi varie volte tra i top ten del sondaggio Top Jazz della rivista Musica Jazz. Dal 1984 è presidente del Centro Didattico produzione Musica ove svolge attività didattica e seminariale. Ha pubblicato tre libri di improvvisazione jazz per la casa editrice LE PARC e realizzato diversi saggi e pubblicazioni in Italia e all’estero per siti e riviste specializzate. Ha svolto attività di dimostratore di pianoforti e tastiere digitali Korg.  Vince nel 1997 il premio di Composizione Jazz del Conservatorio di Monaco ed è tra i sei finalisti dell’edizione di Barga Jazz 1986.

Anais Drago

Artista italiana, inclusa nella top-ten dei nuovi migliori talenti dalla rivista ‘’Musica Jazz’’ 2020, Anais Drago si muove tra le sonorità del jazz, del rock, della world-music, dell’avanguardia e della sperimentazione. Vincitrice di numerosi concorsi e premi quali Premio Nuovo IMAIE – Taste of Jazz 2020/2021, AIR (artista in residenza presso la Mahidol University di Bangkok, 2018), Artista in Residenza in numerose produzioni di Auditorium Parco della Musica di Roma, svolge un’intensa attività concertistica. Ha all’attivo due progetti di cui è leader e suona a fianco di moltissimi artisti di fama nazionale ed internazionale, spaziando tra svariati generi musicali all’interno dei quali contestualizza il proprio strumento ricercando di volta in volta la sintesi tra i canoni della tradizione ed un approccio personale e moderno. Collabora con Yamaha Music Europe – Branch Italy e con il marchio svizzero Schertler Group.

Simona Parrinello

Simona Parrinello cantante, compositrice, autrice. Diplomata in canto jazz al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano con Diana Torto e presso Civici Corsi di Jazz Tiziana Ghiglioni. Ha studiato con Barry Harris, Sheila Jordan, Jay Clayton, Roberta Gambarini, Rachel Gould, personalità artistiche grazie alle quali ha trovato una dimensione poetica d’espressione e scrittura in cui il mondo della tradizione vocale jazzistica americana sposa i colori del jazz del vecchio continente e la musica contemporanea europea. Rassegne, festival e concerti in: Italia, Olanda, Germania, Spagna, Francia, Lussemburgo, Inghilterra. Insieme a Gianluca Di Ienno è fondatrice e direttrice artistica di MU74 (Recording Studio Loft, Casa di Produzione, Edizioni).

Marcello Allulli

Sassofonista di rilievo nel panorama jazz nazionale, Marcello Allulli si distingue sia come leader che come membro di formazioni tra cui MAT Allulli-Diodati-Baron Trio, Maria Pia de Vito Rita Marcotulli 5et, Roberto Gatto Imperfect Trio, Glauco Venier L’Insiùm Ensemble, Roberto Gatto Progressivamente, Norma Ensemble, Ceccarelli-Allulli duo, RAJ trio, Ettore Fioravanti 4tet. Diplomato al Berklee College of Music di Boston, dal 2011 al 2018 è stato votato al JAZZIT AWARD tra i migliori sassofonisti italiani. Tra le collaborazioni: Kenny Wheeler, Norma Winstone, Fabrizio Bosso, Roberto Gatto, Antonello Salis, Maria Pia De Vito, Rita Marcotulli, Mario Brunello, Fabrizio Sferra, Michel Godard, Tony Scott, Dave Binney, Shai Maestro. L’intensa carriera di concerti internazionali lo vede protagonista in USA, Emirati Arabi, Giordania, Indonesia, Giappone, Turchia, Francia, Germania, Spagna, Belgio, Norvegia,  Austria, Israele, Libano, Finlandia, India, Portogallo, Ucraina, Bulgaria. Tra le più importanti location italiane: Umbria Jazz Festival, Auditorium Parco della Musica di Roma, Clusone Jazz Festival, Time in Jazz a Berchidda, Atina Jazz Festival, Poiesis Festival di Fabriano, Università La Sapienza di Roma, Correggio Jazz Festival,Jazz Image a Villa Celimontana. Dal 2020 insegna sassofono e musica di insieme ai corsi invernali di Siena Jazz University.

Claudio Fasoli

Claudio Fasoli, sassofonista, compositore, docente. Ha collaborato tra gli altri con Lee Konitz, Mick Goodrick, Manfred Schoof, Kenny Wheeler, Ralph Alessi, Drew Gress ,Mario Brunello e Giorgio Gaslini. Negli anni ’70 è stato membro del Perigeo, uno dei più celebri gruppi di sperimentazione jazz. Insegna alla Civica Scuola di Musica “Claudio Abbado” di Milano. E’ stato responsabile dei Corsi di Sassofono e Ensemble ai Seminari Internazionali di Siena Jazz (1978-2018). I cd più recenti sono: “NEXT”, “Haiku Time”, e “Selfie” (Abeat). Nel 2018 è stato eletto Musicista dell’Anno. Claudio Fasoli’s Innersounds, docufilm a lui dedicato dal regista Angelo Poli, e Spaces, di Alberto Nacci, hanno ricevuto prestigiosi premi. Il suo libro “Inner Sounds”, Agenzia X Edizioni, è giunto alla seconda edizione. Approfondimenti sul sito: www.claudiofasoli.com.

Michela Lombardi

Michela Lombardi, cantante toscana, ha inciso dischi con Phil Woods, Marco Tamburini, Renato Sellani e Nico Gori. Insegna canto jazz al conservatorio “Nino Rota” di Monopoli. È la voce del Nico Gori Swing 10tet, con il quale ha cantato a Umbria Jazz e pubblicato tre dischi. Ha firmato un brano con Burt Bacharach, vinto il Premio Ciampi 2010 per la migliore cover, inciso jingle televisivi e scritto e cantato brani per il cinema. Con il Riccardo Fassi trio (ospiti Don Byron e Steven Bernstein) ha pubblicato “Live To Tell”, un lavoro jazz sui brani di Madonna. Con il Piero Frassi Circles trio (con Gabriele Evangelista e Bernardo Guerra) ha pubblicato due omaggi a Sting: “Shape Of My Heart” e “When We Dance”. Nel 2021 è uscito “Pagine Vere”, con Giovanni Ceccarelli e Luca Falomi

Back To Top